fbpx

Andé Restaurant 767 5th Avenue,
New York 10021, USA
+00 01 23 456 789
ande@mikado-themes.com

FB IG V LI
  /  Ricette   /  Semplici e veloci   /  Torta rustica alle carote, banane e noci
Torta rustica alle carote, banane e noci

Torta rustica alle carote, banane e noci

Una torta rustica, perfetta per la colazione di tutti i giorni. Ricca di carote, banane e pezzetti croccanti di noci. Si preparerà in soli 10 minuti, frullando tutto insieme in un mixer. Che aspettate? Provate subito a realizzarla!

Ingredienti (per una teglia da 24/26 cm di diametro):

3 uova

220 gr zucchero di canna

220 gr farina

2 banane

100 gr noci (o altra frutta secca a vostra scelta)

1 cucchiaino di bicarbonato

8 gr lievito (1/2 bustina)

1 pizzico di sale

220 gr olio di semi di mais

2 carote (120 gr)

per la crema al philadelphia:

50 gr burro

220 gr philadelphia

130 gr zucchero a velo

Procedimento:

Iniziamo a preparare la nostra torta rustica alle carote, banane e noci separando le uova. Uniamo nel mixer i tuorli e teniamo in disparte gli albumi che ci serviranno più tardi. Uniamo nel mixer insieme ai tuorli lo zucchero di canna, la farina, le banane tagliate a pezzetti, le noci intere e il cucchiaino di bicarbonato che contribuirà a rendere la nostra torta super soffice. Aggiungiamo il lievito, 1/2 bustina, il pizzico di sale e l’olio di semi.

Prendiamo due carote, le puliamo e le grattugiamo finemente. Le pesiamo, dovranno essere all’incirca 120 gr ed uniamo nel mixer. Ora siamo pronti per iniziare a frullare, azioniamo il mixer a velocità minima per fare incorporare per bene tutti gli ingredienti. Mixiamo finchè non avremo ottenuto un composto liscio e morbido. Non frulliamolo troppo in modo che rimangano all’interno i pezzetti di noci ben croccanti.

Trasferiamo il composto ottenuto in una ciotola capiente e teniamo in disparte. Prendiamo i nostri tre albumi iniziali, li uniamo in una ciotola e montiamo con delle fruste elettriche a neve ben ferma. Quando pronti, li incorporiamo in 3 volte al nostro composto iniziale, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Quando gli ingredienti saranno tutti ben amalgamati, prendiamo la teglia, la imburriamo e versiamo il composto ottenuto al suo interno.

Cuociamo in forno caldo preriscaldato a 170°C per circa 45 minuti. La cottura dipenderà molto dal vostro tipo di forno, vi basta sapere che è pronta quando l’impasto si staccherà bene dalle pareti e facendo la prova stecchino risulti ben asciutto. In caso contrario, la lasciate in forno spento con sportello chiuso per altri 10 minuti. Togliamo dal forno, facciamo raffreddare per bene e nel frattempo prepariamo la crema che andrà a renderla ancora più golosa.

Semplicissima da realizzare anche lei, basterà unire in una ciotola il burro a cubetti morbido insieme al philadelphia, montare con fruste elettriche finchè belli morbidi e cremosi e infine unire lo zucchero a velo per dolcificare il tutto. Stendiamo la crema al philadelphia sulla nostra torta ben fredda e livelliamo la superficie grazie ad una spatola.

Questa torta si manterrà in frigorifero per 2/3 giorni, se avrete deciso di impreziosirla con la crema al philadelphia, altrimenti è ottima anche con una spolverizzata abbondante di zucchero a velo e non servirà tenerla in frigor.

Per qualsiasi dubbio, come al solito, trovate qui sotto anche la videoricetta in ogni singolo dettaglio.

Ispirazione ricetta: “Torte semplicissime” Prêt a cuisiner, L’ippocampo.

 

Post a Comment